analisi tecnica analisi fondamentale

Analisi Tecnica VS Analisi Fondamentale: qual’è la migliore?

Analisi tecnica e analisi fondamentale sono due metodologie di valutazione delle attività finanziarie, siano esse azioni, obbligazioni, materie prime, valute o indici.

L’analisi tecnica ha come oggetto il movimento dei prezzi. L’analisi fondamentale ha ad oggetto le cause che generano il movimento dei prezzi.

L’analisi Tecnica studia i prezzi passati attraverso i grafici. Cerca di individuare degli schemi ricorrenti nell’andamento del grafico per avere un’alta probabilità, quando questi schemi si realizzano di nuovo, di anticipare un movimento e investire prima che si verifichi. Per gli analisti tecnici tutto quello che c’è da sapere su un’azione, una materia prima, un’indice o una valuta viene riflesso nei prezzi indicati dal grafico.

L’analisi fondamentale non si basa sui grafici ma su dati fondamentali. Questi sono ad esempio le condizioni della disoccupazione o il PIL se vogliamo investire in un mercato. Oppure sono i ricavi, i debiti o gli utili se vogliamo investire in un’azione.

L’analista fondamentale studia questi dati e da un valore all’attività che sta analizzando: se il valore che assegna è superiore al prezzo di mercato, quell’attività su cui vuole investire è sotto quotata e la acquista perché pensa che il suo prezzo salirà e si uniformerà al valore reale che ha individuato. Se il valore che assegna è inferiore al prezzo di mercato l’attività ha un prezzo superiore a quello che dovrebbe avere e preferisce non acquistarlo perché pensa che il suo prezzo scenderà e si uniformerà al valore reale che ha trovato.

Analisi tecnica e fondamentale sono due facce della stessa medaglia: entrambe hanno l’obiettivo di prevedere l’andamento dei prezzi.

Analisi Tecnica e Analisi Fondamentale: le differenze

La differenza che salta subito all’occhio è che per l’analisi tecnica serve un unico strumento: il grafico. Per l’analisi fondamentale serve utilizzare più strumenti come i dati macroeconomici dei Paesi, i dati delle banche centrali, i bilanci delle società e altro ancora.

Questo non significa che l’analisi tecnica sia più semplice dell’analisi fondamentale. La difficoltà sta nella lettura del grafico e nel fatto che un movimento di prezzi è visto da persone diverse in modo diverso. Allo stesso movimento una persona che analizza alcuni aspetti del grafico da una interpretazione, un’altra che analizza altri aspetti ne può dare una opposta.

Un’analista fondamentale invece legge un dato sui ricavi che aumentano in una sola direzione: la società sta andando bene e quindi probabilmente il suo valore salirà. L’analisi tecnica è più soggettiva, l’analisi fondamentale è più oggettiva

ANALISI TECNICA E ANALISI FONDAMENTALE
ANALISI TECNICA E FONDAMENTALE: IL GRAFICO DI BORSA DI APPLE E IL SUO BILANCIO

GRAFICO DI APPLE TECNICO E FONDAMENTALE

Altra differenza tra l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica  è l’orizzonte temporale. L’analisi tecnica è un’analisi di più breve periodo perché si basa su degli schemi che quando si formano preludono a un movimento. Un’analista tecnico cerca questi segnali per individuare un movimento che dovrebbe avvenire in breve tempo.

L’analisi fondamentale non ha una tempistica definita. Una volta che un’analista fondamentale si è reso conto che il valore di un assett è diverso da quello che in quel momento gli assegna il mercato lo acquista o lo vende, ma non prevede quando il mercato potrebbe muoversi. Potrebbero volerci anche anni prima che il prezzo rispecchi il valore reale che ha gli ha assegnato.

Analisi Tecnica e Analisi Fondamentale: quale scegliere?

Entrambe le tecniche di analisi presentano quindi dei pro e dei contro. Sono entrambe valide ma devono essere utilizzate in relazione alle nostre aspettative. Se vogliamo ottenere un profitto, anche consistente, a breve termine dobbiamo analizzare i grafici con l’analisi tecnica. Se vogliamo ottenere un profitto di più lungo termine dobbiamo affidarci all’analisi macroeconomia e quella dei bilanci.

Quindi la domanda da farci è: siamo trader o investitori? Se siamo trader che sfruttano i movimenti repentini del mercato utilizziamo l’analisi tecnica. Se siamo degli investitori che puntano a un profitto di lungo termine ci affidiamo all’analisi fondamentale.

Scopri Conoscenza Finanziaria

Conoscenza finanziaria è un percorso che ha l’obiettivo di far conoscere alle persone le cose da sapere per poter avere una maggiore consapevolezza quando investono.

Sia che tu abbia a disposizione grandi o piccoli capitali poniti l’obiettivo di preservare ed accrescere il tuo capitale.

Seguendoci capirai come è possible diventare un investitore e realizzare i tuoi progetti. 

Seguici su Facebook, Youtube e Instagram

Richiedi una Consulenza Gratuita

Vuoi saperne di più sul mondo degli investimenti? Vuoi raggiungere i tuoi obiettivi finanziari? Vuoi analizzare un investimento che stai già facendo e capirne meglio gli aspetti? Per qualsiasi domanda tu abbia relativamente agli aspetti finanziari della tua vita OTTIENI CONSULENZA GRATUITA ED UNISCITI AL GRUPPO DEGLI INVESTITORI CHE SI FANNO AIUTARE DALLA CONOSCENZA FINANZIARIA

    Condividi questo articolo per diffondere la Cultura Finanziaria!

    WRITTEN BY

    Il mio nome è Domenico Varricchio. Sono un consulente finanziario. Prima di essere un consulente sono però un risparmiatore che ha capito che oggi è diventato fondamentale investire in modo corretto. Nello svolgimento del mio lavoro ho capito che, come me, sempre più persone necessitano di essere consapevoli di come funziona il mondo della Finanza e degli Investimenti. Ho deciso di creare Conoscenza Finanziaria per aiutare le persone a prendere le decisioni corrette per il loro futuro e quello dei loro cari

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *