prezzo dell'oro

I 4 fattori che muovono il prezzo dell’oro

Ogni famiglia italiana detiene dell’oro. Che questo sia fisico, ad esempio sotto forma di gioielli, di monete o di quei lingotti regalo che andavano di moda alcuni anni fa, o sia sotto forma di quote di fondi di investimento e di altri strumenti finanziari che investono nell’oro, il metallo giallo fa parte integrante della ricchezza delle famiglie italiane. La stessa Banca d’Italia investe nell’oro a tal punto che nel 2019 è diventata il quarto detentore di riserve aurifere del mondo. È importante quindi capire come si muove il prezzo dell’oro. Anche se nessuno può sapere con certezza come varierà il prezzo dell’oro (e chi dice di saperlo sta mentendo spudoratamente) ci sono 4 aspetti che ci possono dare delle ottime indicazioni su come si potrebbe muovere in futuro.

Come si muove il prezzo dell'oro

Il primo fattore che condiziona il prezzo dell’oro sono le politiche delle banche centrali. Dal 2010 le banche globali hanno iniziato ad accumulare molto più oro di quanto ne abbiano mai avuto.

Questo aspetto è importante perché indica che l’oro è molto più di un bene di lusso, è una vera forma di valuta e in questo momento le banche centrali lo stanno comprando sempre di più per diversificare i propri investimenti in modo da proteggerli contro la loro stessa politica monetaria.

Sin dalla crisi finanziaria del 2009 c’è stato nel mondo una enorme incremento del denaro in circolazione. Le banche centrali di molti paesi hanno deciso di stampare denaro per aiutare le loro economie e incoraggiare la crescita. Ma l’eccessiva stampa di denaro erode la fiducia delle persone nei confronti della moneta. Il valore reale del denaro è iniziato così a diminuire. Questo ha portato le banche centrali ad accumulare l’oro che, al contrario della moneta, non si svaluta e mantiene nel tempo il suo valore, facendo crescere il prezzo del metallo giallo.

Dal 2010 le banche centrali stanno comprando oro, facendone aumentare il prezzo, per bilanciare il peso delle politiche monetarie che esse stesse hanno creato

Il secondo fattore che incide sul prezzo dell’oro è la sua carenza. L’oro d’altra parte è uno degli elementi più apprezzati della Terra, proprio perché è così raro.  Nonostante lo sforzo degli alchimisti nei secoli, l’oro non può essere replicato in laboratorio (esso si forma all’interno del nucleo delle stelle). L’unico modo per ottenerne di più è scavare e trovarlo. Il problema è che dal 2013 non vengono scoperte grandi miniere d’oro. Fino al 2013 la produzione globale di oro è stata costante, ma da allora c’è una contrazione. La mancanza di nuove scoperte ha portato i produttori d’oro a tagliare la spesa per l’esplorazione. Sempre meno si stanno scoprendo grandi depositi e i progetti d’estrazione che sono stati avviati negli ultimi anni sono di grado molto inferiore rispetto a quelli precedenti. Questo significa che probabilmente anche in futuro non ci saranno grandi scoperte di miniere d’oro e quello che c’è adesso tenderà a rivalutarsi sempre di più nel tempo.

Terzo fattore che condiziona il prezzo dell’oro sono i tassi di interesse: più bassi sono e meno la gente investirà in titoli di stato perché daranno dei modesti rendimenti. In alcuni paesi, come la Germania e l’Austria i tassi di interesse sono addirittura diventati negativi, e con la crisi economica del corona virus probabilmente i tassi non si alzeranno ancora per molto tempo. I bassi tassi di interesse sono forse il fattore più importante che condiziona il prezzo dell’oro. Quando si abbassano il prezzo dell’oro sale perché invece che comprare titoli di stato con bassi rendimenti gli investitori preferiscono riversare i loro soldi su un bene come l’oro, che come visto si rivaluta nel tempo e ha minori oscillazioni (ma anche minori rendimenti) del mercato azionario. Questo processo ha portato nel 2020 l’oro a superare quota di 2075 dollari l’oncia, la valutazione più alta di sempre. Di seguito vediamo il grafico mensile del prezzo dell’oro. il 4 Agosto 2020 l’oro ha raggiunto per la prima volta il prezzo di 2000 dollari l’oncia.

prezzo dell'oro

Ultimo fattore che incide sul prezzo dell’oro è lo sviluppo delle economie cinesi ed indiane. Già oggi il 40% di tutta la popolazione della Terra risiede in Cina e India il che le rende due tra le più grandi economie del Mondo in termini di prodotto interno lordo. Lo sviluppo di questi paesi è importante per due fattori. Il primo è industriale: l’oro è comunemente usato in vari tipi di industria, da quella chimica a quella elettronica. Queste due economie sono molto sviluppate nei settori in cui è impiegato l’oro e ne necessitano sempre di più, il che fa salire il prezzo del metallo giallo. Inoltre sia la società cinese che quella indiana danno molta importanza all’oro. In questi paesi, molto più che in Europa e negli USA, l’oro è considerato simbolo di potere e ricchezza e le famiglie tendono ad accumularne sempre di più.

Seppur non possiamo sapere con certezza dove arriverà il prezzo dell’oro questi 4 fattori ci dicono chiaramente che esso proseguirà il suo percorso verso l’alto. Conoscere le dinamiche dei movimenti dell’oro ci permette di capire in anticipo come muoverci nei nostri investimenti in modo da essere profittevoli nel lungo periodo e accrescere la nostra ricchezza. 

Scopri Conoscenza Finanziaria

Conoscenza finanziaria è un percorso che ha l’obiettivo di far conoscere alle persone le cose da sapere per poter avere una maggiore consapevolezza quando investono.

Sia che tu abbia a disposizione grandi o piccoli capitali poniti l’obiettivo di preservare ed accrescere il tuo capitale.

Seguendoci capirai come è possible diventare un investitore e realizzare i tuoi progetti. 

Seguici su Facebook, Youtube e Instagram

Richiedi una Consulenza Gratuita

Vuoi saperne di più sul mondo degli investimenti? Vuoi raggiungere i tuoi obiettivi finanziari? Vuoi analizzare un investimento che stai già facendo e capirne meglio gli aspetti? Per qualsiasi domanda tu abbia relativamente agli aspetti finanziari della tua vita OTTIENI CONSULENZA GRATUITA ED UNISCITI AL GRUPPO DEGLI INVESTITORI CHE SI FANNO AIUTARE DALLA CONOSCENZA FINANZIARIA

    Condividi questo articolo per diffondere la Cultura Finanziaria!

    WRITTEN BY

    Il mio nome è Domenico Varricchio. Sono un consulente finanziario. Prima di essere un consulente sono però un risparmiatore che ha capito che oggi è diventato fondamentale investire in modo corretto. Nello svolgimento del mio lavoro ho capito che, come me, sempre più persone necessitano di essere consapevoli di come funziona il mondo della Finanza e degli Investimenti. Ho deciso di creare Conoscenza Finanziaria per aiutare le persone a prendere le decisioni corrette per il loro futuro e quello dei loro cari

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *