le azioni

Scopri in 5 minuti cosa sono le azioni

L’acquisto di azioni di una società è uno degli investimenti più antichi e semplici che si possano fare. Le azioni sono un potente strumento per costruire ricchezza, ma come tutti gli strumenti finanziari devono essere compresi bene per potersene servire.

Cosa sono le azioni

le azioni

Quando un’azienda ha bisogno di denaro per potersi sviluppare ha due strade: ricorrere al mercato del debito, ed emettere obbligazioni, oppure ricorrere al mercato dei capitali ed emettere azioni. Le azioni rappresentano dei piccoli pezzi di una società. Se decide di emettere azioni vende queste piccole quote alle persone per finanziare la crescita. Immagina una torta che qualcuno taglia in tante piccole fette. Se acquisti una di quelle fette possiedi una parte dell’intera torta. È quello che succede con le azioni. Quando acquisti azioni, diventi effettivamente proprietario di parte dell’azienda!

Il capitale di una azienda può essere paragonato a una torta. Le azioni sono le fette di quella torta

L’acquisto di azioni è una delle strategie di investimento più comuni. Nel tempo, il valore delle azioni si modificherà perché il valore di un determinato titolo azionario è legato alla performance dell’azienda e al modo in cui viene percepita dagli investitori. Se l’azienda cresce ed ha dei bilanci positivi, le persone penseranno che il valore dell’azienda sia in realtà maggiore del valore delle azioni in quel momento e si precipiteranno ad acquistarle. Questo farà aumentare la domanda di quelle azioni che saranno sempre più rare perché chi le possiede non se ne priverà facilmente e quando lo farà sarà solo ad un prezzo maggiore. In questo modo il prezzo delle azioni salirà. Allo stesso modo se le prospettive dell’azienda che le ha emesse sono negative il valore delle azioni in quel momento sarà considerato più alto del suo valore reale e le persone si affretteranno a vendere. Questo farà scendere il prezzo delle  azioni perché chi le acquisterà sarà disposto a farlo solo pagandole di meno.

Oltre a motivi interni le azioni si muovono però anche per motivi esterni. Altro fattore che condiziona il movimento delle azioni è infatti il movimento del mercato nel quale l’azione è quotata. Come detto il prezzo delle azioni dipende dalla quantità di domanda e di offerta in un determinato momento per quella azione. La quantità di domanda però non è totalmente indipendente dalla condizioni di mercato. Il mercato si muove seguendo dei cicli. Ci sono dei periodi in cui il sentimento generale è positivo e tutti comprano, magari anche azioni che per i loro valore reale non dovrebbero essere comprate. Ci sono poi dei periodi in cui tutti invece vendono, vendendo anche azioni che invece per il loro reale valore sono valide e dovrebbero essere comprate.

Non tutte le azioni però si muovono allo stesso modo nei confronti del mercato. Ci sono titoli che sono condizionati di più dal mercato e titoli che sono condizionati di meno. Quando si parla di azioni è quindi molto importante conoscere la correlazione tra l’azione e il mercato. Questa correlazione viene chiamata Beta. Il Beta è un semplice numero che ci dice quanto l’azione è condizionata dal mercato. Se il Beta di un’azione è uguale a 1 essa si muoverà allo stesso modo in cui si muove il mercato. Se è superiore a 1 essa si muoverà di più, salendo di più nei momenti in cui va tutto bene e scendendo di più nei momenti in cui il mercato scende. Se esso è compreso tra 0 e 1 seguirà il mercato ma i suoi movimenti saranno meno forti. Se invece il Beta sarà negativo l’azione si muoverà in modo opposto al mercato: se siamo in una fase rialzista scenderà, se siamo in una fase ribassista salirà. Quest’ultimo tipo di azioni sono molto utili per diversificare il portafogli diminuendo il rischio totale.

le azioni

In questa immagine vediamo il titolo FIAT-CHRYSLER. Il Beta è 1,48, ovvero l’azione si muove dell’1,48% rispetto ad un movimento del mercato di 1 punto percentuale. I dividendi, di cui parleremo a breve, sono 0,70 centesimi ad azione, ovvero l’11,14%.

Questo è il modo in cui funzionano le azioni: un semplice incontro tra domanda e offerta proprio come nei mercati reali. Gli investitori guadagnano dalla differenza tra prezzo di acquisto e di vendita. Essi però possono incassare soldi anche mentre detengono le azioni. Lo fanno grazie ai dividendi

I dividendi: cosa sono e sono davvero utili?

Oltre a guadagnare sulla differenza tra prezzo di acquisto e di vendita gli investitori ottengono un altro tipo di flusso di denaro dalle azioni: i dividendi. Alcune società, non tutte poiché questa è una scelta degli amministratori, pagano dividendi. I dividendi sono pagamenti agli azionisti che provengono direttamente dagli utili dell’azienda. Quando si fanno degli utili (o in alcuni casi anche quando non se ne fanno) si può decidere di restituire parte di questi utili agli investitori che hanno creduto nell’azienda, erogandogli dei dividendi.

Questo è spesso un modo per invogliare le persone ad acquistare le azioni di una determinata società: se una società da dividendi si avranno delle entrate periodiche  senza fare nulla. Molte persone però non sanno che, essendo i dividendi parte degli utili di una società, nel momento in cui vengono erogati significa che la società perde un valore pari a quello dei dividendi. Ma se la società perde valore cosa succede alle azioni? Le azioni si comportano di conseguenza. Il valore delle azioni il giorno del pagamento dei dividendi diminuisce esattamente della cifra erogata come dividendo. Un’azione che quota 1 euro ed eroga un dividendo di 10 centesimi il giorno dell’erogazione dei dividendi non varrà più 1 euro sul mercato ma 90 centesimi. In pratica  il dividendo non è altro che una distribuzione di una parte del prezzo dell’azione che si possiede. Non si fa altro che dare agli azionisti soldi che sono già loro!

Il vero guadagno nell’investimento in azioni è quindi solo quello dato dalla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Se la mia azione mi ha dato dei dividendi ma non è aumentata nel tempo di valore in realtà io avrò avuto semplicemente indietro i miei soldi.

L’acquisto di azioni comporta sempre dei rischi. Come visto se la società va male, si può perdere parte dei soldi investiti. Questo significa che si deve investire nel modo giusto ed evitare di correre rischi inutili. Conoscere i concetti di Beta e dividendo è già un enorme passo avanti rispetto alla maggior parte degli investitori che investono soldi semplicemente “sperando” che le cose vadano bene. 

Scopri Conoscenza Finanziaria

Conoscenza finanziaria è un percorso che ha l’obiettivo di far conoscere alle persone le cose da sapere per poter avere una maggiore consapevolezza quando investono.

Sia che tu abbia a disposizione grandi o piccoli capitali poniti l’obiettivo di preservare ed accrescere il tuo capitale.

Seguendoci capirai come è possible diventare un investitore e realizzare i tuoi progetti. 

Seguici su Facebook, Youtube e Instagram

Richiedi una Consulenza Gratuita

Vuoi saperne di più sul mondo degli investimenti? Vuoi raggiungere i tuoi obiettivi finanziari? Vuoi analizzare un investimento che stai già facendo e capirne meglio gli aspetti? Per qualsiasi domanda tu abbia relativamente agli aspetti finanziari della tua vita OTTIENI CONSULENZA GRATUITA ED UNISCITI AL GRUPPO DEGLI INVESTITORI CHE SI FANNO AIUTARE DALLA CONOSCENZA FINANZIARIA

    Condividi questo articolo per diffondere la Cultura Finanziaria!

    WRITTEN BY

    Il mio nome è Domenico Varricchio. Sono un consulente finanziario. Prima di essere un consulente sono però un risparmiatore che ha capito che oggi è diventato fondamentale investire in modo corretto. Nello svolgimento del mio lavoro ho capito che, come me, sempre più persone necessitano di essere consapevoli di come funziona il mondo della Finanza e degli Investimenti. Ho deciso di creare Conoscenza Finanziaria per aiutare le persone a prendere le decisioni corrette per il loro futuro e quello dei loro cari

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *